Cinque pezzi difficili

Ho cominciato a leggere L’Universo senza Stringhe, un libro di cui si è sentito molto e che ha come tema la contestazione della cosiddetta Teoria delle Stringhe (una teoria di fisica fondamentale molto interessante e complessa, di cui semmai farò qualche cenno in altra occasione).

In realtà, quello cui mi interessa accennare ora è l’elenco che l’autore (Lee Smolin) fa dei "cinque grandi problemi della fisica teorica", che per lui sono:

  1. Trovare una formulazione coerente della Gravità Quantistica
  2. Risolvere i problemi "fondamentali" della Meccanica Quantistica
  3. Unificazione delle particelle e delle forze
  4. Spiegare i "parametri liberi" del Modello Standard della fisica microscopica
  5. Spiegare la Materia Oscura e l’Energia Oscura

Ebbene, l’elenco somiglia molto a quello del mio post di un po’ di tempo fa, e il problema 2 è quello del rapporto della Fisica Quantistica con il Realismo cui facevo cenno in alcuni post precedenti. Forse quindi vale la pena che io legga questo libro prima di riprendere il tema…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...