Ma quando andremo in pensione?

E con quanti soldi al mese dovremo tirare avanti?

In questi tempi in cui:

  • quelli intorno alla sessantina vorrebbero andare in pensione, magari tra un anno o due, e non si considererebbero dei privilegiati per questo;
  • quelli intorno alla cinquantina come me hanno paura di perdere il lavoro e non trovarne mai più un altro, con la prospettiva di doversi mantenere per molti anni con i risparmi che hanno messo da parte e senza sapere che cosa attendersi per la pensione;
  • quelli intorno alla trentina stanno lavorando con contratti che prevedono pochi contributi, se non addirittura in nero, e considerano la pensione una sorta di Chimera, un’entità leggendaria la cui funzione è solo toglier loro altri soldi dalla busta paga, che servono a pagare agli anziani di oggi una rendita di cui loro non godranno mai,

in questi tempi, dicevo, il Governo ha deciso di introdurre nella Finanziaria una norma che prevede, dal 2015, di "adeguare" l’età minima per la pensione all’aspettativa di vita, così come calcolata dall’Istat. D’altronde sappiamo tutti che si vive sempre di più, e qualunque esperto conferma che l’incremento di longevità rende ormai ineludibile una revisione dei parametri del nostro sistema pensionistico.

Poteva l’Incompetente restare indifferente di fronte a un argomento così rilevante per tutti, eppure così oscuro per quasi tutti?

Poteva: ci sono cose molto più divertenti di cui occuparsi, come ad esempio le notizie relative a possibili viaggi nel tempo basati sul teletrasporto quantistico. Ma, poi, ho pensato che da una grande ignoranza derivano grandi responsabilità, e, anche se mi piacerebbe dedicarmi ad astruse questioni di Fisica, ho deciso di andare a capire meglio un paio di cose:

  1. Come fa l’Istat a calcolare l’aspettativa di vita? E’ proprio vero che stiamo diventando sempre più longevi?
  2. Se è vero che la vita si allunga, è anche vero che per questo motivo le regole di calcolo delle pensioni sono diventate insostenibili, se non si sposta in avanti anche l’età di pensionamento?

Se l’argomento non vi annoia troppo, restate sintonizzati. Altrimenti, ne riparliamo quando sarete in pensione e avrete un sacco di tempo a disposizione…

3 pensieri su “Ma quando andremo in pensione?

  1. mio caro amico, la fregatura sta nel fatto che l'istat calcola sì l'aspettativa di vita, ma non specifica quale sia l'aspettativa di "vita attiva e autonoma" e quindi potenzialmente lavorativa. sono certa che tu ci hai già pensato, ma mi diverto a esemplificare. Stamattina, per prima cosa, ho fatto un certificato istat di causa di morte per una signora di anni 92. Ehi, che meraviglia, vero? con 92 anni di aspettativa di vita, vuoi che la vecchiaccia non potesse lavorare fino a 70? e poi ventidue anni di pensione! Dodici anni fa, quando la visitai io per la prima volta, era già demente e in casa di riposo. Dieci anni prima era fragile e malandata. Lavoro? che tipo di lavoro?

  2. Mah, quello che ti si lascia fare, direi.Perché è una bella schizofrenia quella per cui si vuole alzare l'età pensionabile ma le aziende fanno il possibile per liberarsi dei dipendenti "anziani" (che vuol dire con stipendi relativamente alti). Mi sa che dovremo prenderci un bel "decennio sabbatico" tra il licenziamento e la pensione (?)….Quanto al discorso sulla qualità della vita non farlo a voce troppo alta, altrimenti si scopre che la tua vecchietta oltre a farsi pagare 35 anni di pensione è anche costata un mucchio di soldi di assistenza sanitaria, insomma un pessimo affare 'sta signora, per la collettività produttiva.

  3. eh, insomma, in una volta sola mi tiri fuori un sacco di magagne, tu! lo so bene che la colpa di tutto è di noialtri medici che con la scusa del progresso e dell'allungare la vita abbiamo servito doppia dose di vecchiaia a tutti, con quel che costa ogni anno di vecchiaia alla collettività produttiva. Mi cospargo il capo di cenere. e torno a lavorare: notte bianca, oggi 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...